lunedì 28 novembre 2016

2a Prova del Winter Challenge 2017 Castiglione Olona - 15a prova del campioato sociale

Gli atleti Marathon Max impegnati a Castiglione O. (Foto A:Barbiei)
Sabato 26 Novembre dopo settimane di pioggia deprimente, accompagnata da un timido sole autunnale, nei prati di Castiglione Olona si è svolta la seconda prova del Winter Challenge, trittico varesotto di corsa campestre, anche quest'anno ben organizzato dalla At. Casorate.
La tappa di Castiglione, che era valevole per l'assegnazione del titolo provinciale master, è stata voluta dagli amici dell'Athlon Run, che con l'immancabile attenzione alla buona riuscita dei loro eventi non hanno fatto mancare nulla ai numerosissimi runner grandi e piccoli sopraggiunti per l'occasione.
Il percorso senza particolari asperità, richiedeva comunque una certa dimestichezza con gli ostacoli, in particolar modo nella parte del boschetto.
Su gli andi e rivieni del tracciato, quindici atleti nerostrancio hanno lottato per il titolo provinciale ma sopratutto per determinare il migliore atleta Marathon Max dell'anno.
Su entrambi fronti ancora una volta è stato Giacomo Lia, un piccolo uomo dal grande cuore e carattere, che piazzandosi al 17° posto assoluto, diveniva Camp. Prov. SM50 e metteva l'ennesimo sigillo al campionato sociale!!!
Ma non solo Giacomo dava soddisfazioni al Presidente Milone, anche Cinzia Lischetti 5a donna assoluta e Camp. Prov. SF35, Stefano Bordanzi 33° e Camp. Prov. SM40; e una schiera di piazzamenti onorevoli in provincia: Antonio "Biso" Rondinelli 2° SM40, Agostino Bosio 2° SM35, esaltavano il Presidente.
Tant'è che l'ottima prestazione di tutti gli atleti ha valso la seconda posizione nella classifica a squadre.

La classifica completa potete trovarla <<QUI>>

Le foto di Arturo Barbieri le trovate<<QUI>>
Giacomo Cam.Prov. SM50

Stefano Cam.Prov SM40

Cinzia Cam.Prov.SF35

La gioia del Presidente Fabio Milone con gli atleti a podio

Naturalmente i complimenti vanno a tutti gli atleti neroarancio che hanno partecipato alla gara e onorato il campionato sociale, Alberto Antognazza secondo classificato, ma con la media punti/gare più alta, Antonio Rondinelli che per pochi punti si è visto soffiare il terzo posto da un grandissimo Stefano Bordanzi.

Classifica finale Camp. Sociale


Permettete un applauso alla grande Silvia Bonalli, assente a Castiglione perchè impegnata alla Firenze Marathon, ma sopratutto a coronare il suo fantastico PB da SF40: 3.42'!!!
Silvia a Firenze poco prima del via...

La dirigenza ricorda a tutti che l'iscrizione per l'anno 2017 è subordinata all'assenso da parte dell'atleta, con il versamento della quota annuale di 50 euro.
Operazione che si potrà svolgere in occasione del pranzo sociale di domenica 4 Dicembre.

Come sempre il Team Marathon Max si dimostra unito e forte e sempre pronto alla battaglia:
BUONA CORSA E FORZA MARATHON MAX!!!!

martedì 1 novembre 2016

4° Memorial L. Prati Cardano al Campo - 14a prova campionato sociale


Alcuni atleti Marathon Max impegnati a Cardano al Campo (Foto A. Barbieri)

Domenica 30 Ottobre sui 10 km del memorial in ricordo del compianto sindaco di Cardano, i runners della provincia di Varese si sono affrontati per determinare il Campione Provinciale Master  2016 su quella distanza.
Non potevano mancare gli atleti Marathon Max, che oltre allo stimolo di una maglia importante, vi era anche quello della classifica sociale, alla penultima prova.
Ben sedici atleti neroarancio, che hanno dato come al solito il meglio di se, ma ancora una volta é stata la "mosca atomica" Giacomo Lia a regolarli tutti, con il miglior tempo e conquistando il titolo provinciale SM50 e 19° assoluto; nulla ha potuto un grande Stefano Bordanzi 10° tra gli SM40 davanti a Paolo Serra sempre competitivo e tra gli SM35. Sul podio sono anche saliti Matteo Alzati 3° tra gli SM e Cinzia Lischetti sempre 3a tra le SF35.

Per le classifiche complete cliccate <<QUI>>


Matteo, Giacomo e Cinzia a Cardano



Per quanto riguarda la classifica del campionato sociale i giochi per la prima posizione sembrano fatti, Giacomo Lia pregusta il successo, per la seconda posizione Alberto Antognazza non dovrebbe avere avversari mentre per il terzo posto un terzetto agguerrito si affronterà per l'ultima prova, sui prati di Castiglione Olona per l'appuntamento del Winter Challenge di cross il 26 Novembre, infatti Stefano dovrà vedersela da un Antonio "Bisonte" Rondinelli e un Donato Amato mai domi.
SI ricorda a tutti di dare l'adesione per il pranzo sociale del 4 Dicembre (Vedi News di Novembre).

Da sottolineare, scusandoci per il ritardo, la grande prestazione di Cinzia il 23 Ottobre a Gallarate, che con 1.41'26" si aggiudica il Camp. Prov. Master di mezza maratona!!

Cinzia Lischetti a Gallarate


BUONA CORSA A TUTTI E FORZA MARATHON MAX!!!!

giovedì 20 ottobre 2016

News di Novembre

Cari amici, ecco alcune importanti notizie scaturite dalla riunione sociale del 19 Ottobre: é stata decisa l'ultima gara del campionato sociale, sarà la tappa del Winter Challange che si correrà a Castiglione il 26 Novembre (vedi link a lato), valevole per il Campionato Provinciale Cross Master.
Inoltre è stata scelta la data e la sede del pranzo sociale 2016, domenica 4 Dicembre presso il ristorante "LA COLLEGGIATA" di Castiglione, con ricco menù come l'anno scorso, conferma della partecipazione al Presidente Fabio entro il 20 Novembre, i famigliari sono i benvenuti.
In quell'occasione gli atleti dovranno confermare l'iscrizione e pagare la relativa quota, che la dirigenza ha lasciato invariata anche per l'anno prossimo a 50 euro.

domenica 16 ottobre 2016

102° Cross Country dei 7 Campanili - 13a prova del campionato sociale


Matteo Alzati, Antonello "Turbo" Turboli si riscaldano sotto la guida del "Capitano" Claudio Alzati in quel di Cavaria (Foto Antonini)

Domenica 9 Ottobre si é tenuta la veterana delle gare varesotte, la Cross country dei 7 campanili, nonché prova autunnale del campionato sociale Marathon Max.
Per chi calpesta correndo le strade della nostra provincia e non, questa anomala competizione ha pochissimi segreti, infatti l'ultracentenaria manifestazione e da anni inserita anche nel calendario del Piede d'oro.
La giornata uggiosa di certo non spaventa il migliaio di runners sopraggiunti e la temperatura decisamente invernale che ha fatto compagnia agli atleti per gli oltre 16 chilometri, anche a causa del percorso allungato di circa 400 metri.
Dopo lo sparo lo sciame dei partecipanti si inerpicava sulla prima perfida scalinata che porta al campanile di S.Stefano, tra i 15 atleti della Marathon Max sono Stefano Bordanzi, grande protagonista del Piede d'oro,  Giacomo Lia, Tonino Trogu e Matteo Alzati ad aprire le danze. Tuttavia é sulle altre rampe, compresa la scalinata di Orago, che si svolge una annosa lotta intestina alla Marathon Max: quella tra Gianni Migliorini e Luca Cargnin...quando i due si incrociano sui campi di gara (purtroppo sempre più raramente) la forte amicizia che li unisce si defila e compare un fervore agonistico degno di un derby calcistico.... Questa volta é il buon Luca, che anche se non al top della forma, ha la meglio su un Gianni ormai lontano dai momenti di gloria; ma ne siamo certi capace di rinascere, dopo un affronto sportivo di questo tipo da parte dell'amico Luca.
La gara si snoda nervosa tra asfalto e sterrato fino all'arrivo dove Stefano Bordanzi regola i neroarancio consolidando la sua classifica nel Piede d'oro. Mentre la classifica del campionato vede ancora Giacomo Lia con un esiguo margine su Alberto Antognazza e sembra che la prima posizione sia ormai una questione privata, al terzo posto "Bisonte" Rondinelli dovrà rintuzzare gli attacchi di Donato Amato.
L'arrivo di Stefano....(Foto Antonini)
Gianni Migliorini con la solita grinta...(Foto Antonini)
Cinzia e Davide tagliano il traguardo mano nella mano nel ricordo di Manuela....(Foto Antonini)



Il dopogara é proseguito in clima Marathon Max ricordando gli episodi salienti della mattinata e maturando propositi di rivalsa già della prossima prova di Cardano il 30 Ottobre, che definirà il vincitore del Campionato Sociale 2016!!!

BUONA CORSA A TUTTI E FORZA MARATHON MAX!!!!!!


sabato 1 ottobre 2016

Marathon Trail del Lago di Como - Cronaca di Gabriele Orlandi

La vista delle Prealpi comasche fotografate da Lele.....
"Quel ramo del lago di Como , che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e ....."

Chissa se il nostro Lele pensava al Manzoni sudando per i 55 km. con 3800 mt. di dislivello del durissimo Trail del Lago Maggiore, probabilmente no!!! 
Infatti sabato 24 Settembre, oltre alla fatica, che abbiamo imparato non spaventa l'eroe in neroarancio, anche contro la sfortuna ha dovuto egli combattere. 
Ma leggiamo la cronaca della gara direttamente dalle parole del nostro atleta:


"Gara dura, l'ho chiusa e sono contento. 
Sicuramente con più chilometri e dislivello di quanto dichiarato, lo dimostrano anche il numero dei ritirati sia sulla distanza lunga che sul medio da me svolto.
Partenza alle ore 8.00 da Menaggio, bellissimo paese che si affaccia sul lago di Como, si parte e inizia la salita... una lunga salita attraversando boschi, che in poco più di otto chilometri ci fa arrivare sugli alpeggi a una quota di 2.200 mt. 
Peccato per il tempo, nuvoloso, che non ha fatto ammirare i due rami del lago "Como - Lecco" e le creste della Grigna.
Nella fase di scollinamento dal monte Bregano rovino la gara con, non una, ma tre storte alla caviglia, il pensiero di ritirarmi si insinua prepotentemente nella mia mente, ma dovevo per forza arrivare al ristoro, predisposto con navette, per il rientro a Menaggio a circa dieci chilometri. 
Allora, come un novello esploratore, mi sono bendato la caviglia e stringendo i denti ho ripreso  camminando, così facendo gli altri concorrenti mi superavano numerosi, ma ormai le velleit° agonistiche erano tramontate, l'importente era arrivare. 
I chilometri passavano il dolore per fortuna non aumentava, mi rendevo conto che nonostante queste condizioni riuscivo a mantenere un buon ritmo di camminata e i bastoncini mi aiutavano in discesa, allontano lo spettro del ritiro e proseguo verso il rifugio Vanini, percorrendo una mulattiera abbastanza impervia di circa 10 km, con un dislivello di 1.200 m.
La vista dal rifugio merita proprio la fatica fatta, lì trovo tanti concorrenti quasi tutti impegnati nella versione "Lunga" del Trail, in quanto era il luogo di divisione dei due percorsi. 
Dopo un breve ristoro decido di dotarmi di frontale e partire per fare gli ultimi venti chilometri verso l'arrivo, il tramonto sul lago davvero emozionante per qualche minuto mi distrae dai miei dolori.
Soddisfatto della mia prestazione riesco ad arrivare entro il tempo massimo previsto di 14 ore e rendendomi conto di aver fatto una bella gara sotto l'aspetto mentale."
Gabriele.

Che dire di più? Grande Lele
L'epicità del racconto rendono in modo chiaro non solo quanto sia importante il fisico in queste imprese, ma anche quanto la forza di volontà sia tutto nello sport come nella vita.

venerdì 16 settembre 2016

Mezzamaratona di Parma - 11a prova del campionato sociale

La corazzata Marathon Max salpa alla volta di Parma
Le vacanze volgono al termine e gli atleti Marathon Max non curanti della sabbia ancora appiccicata ai piedi si sono cimentati nella 11a prova del campionato sociale in quel di Parma, per la mezza della città ducale valevole per il Campionato Italiano Master sulla distanza.
Facce da Marathon Max!!!

Questa volta Presidente e consiglieri si sono voluti superare e per l'occasione oltre alla gara si è provveduto ad organizzare un pullman, dove runners con famiglie al seguito hanno unito la competizione alla compagnia.
Sveglia di buon ore e via verso l'Emilia e i 33° e passa che hanno caratterizzato la giornata di questa pazza estate settembrina. Ovviamente temperature ideali per la Riviera ma non per fare il PB che qualche atleta neroarancio si era prefissato.
Purtroppo una organizzazione non impeccabile (dal deposito borse striminzito alla logistica per le docce) ha reso la trasferta ancora più impegnativa, il percorso cittadino con curve e cambi di marcia annullava definitivamente ogni velleità di imprese storiche!!
La classifica Marathon Max a Parma.

Da sottolineare comunque la prestazione del solita Giacomo Lia, 20° in Italia tra gli SM50, Antonello "Turbo" Turboli 30° tra gli SM45 e Silvia Bonalli 32a tra le SF40, ma anche tutti gli altri runners vanno elogiati per l'impegno profuso in condizioni estreme.
Una volta giunti al termine e ripresisi tutti quanti hanno dato il meglio di se nella frazione "enogastronomica" alla Trattoria Corrieri.
Alla fine la combriccola festante dei Marathon Max, tra atleti ed accompagnatori 27 persone, faceva ritorno in Lombardia soddisfatta e con la sensazione che certe trasferte devono essere riproposte, con la speranza di una affluenza sempre maggiore.
Alla fine si vince tutti....

Nella riunione del 14.09 sono state votate le gare del mese di ottobre valevoli per il campionato sociale, il 9.10 a Cavaria con Premezzo per il "Cross dei 7 campanili" e il .10 a Cardano al Campo per il "4° Memorial Laura Prati" valevole per il Camp. Provinciale Master 10km su strada.

BUONA CORSA E FORZA MARATHON MAX!!!

sabato 6 agosto 2016

La Corsa di Mezza Estate - 10a prova campionato sociale

mento
Domenica 31 Luglio si è svolta in quel di Abbiate Guazzone (Tradate), la "Corsa di Mezza Estate" tappa del Piede d'Oro e 10a prova del campionato sociale Marathon Max.
500 atleti si sono sfidati sul duro percorso del Parco Pineta, appesantito dalle abbondanti piogge della notte. 
Ben 23 runners in neroarancio si sono affrontati sui saliscendi del tracciato, noncuranti delle condizioni atmosferiche che non lasciavano presagire nulla di buono. Per fortuna al via la pioggia era cessata e le ostilità avevano inizio.
Sul traguardo di via V.Veneto i primi Maratrhon Max a transitare appaiati sono stati Alberto Antognazza e Giacomo Lia, alle spalle di questo simbolico "armistizio" si sono piazzati Stefano Bordanzi, che prosegue la sua brillante rincorsa ad un posto rilevante della classifica finale del Crcuito, a seguire Tonino Trogu, Alzati Matteo e via via tutti gli altri, con la solita Cinzia Lischetti 5a donna assoluta.


Gli atloeti Marathon Max impegnati ad Abbiate
Dopo questa ultima fatica gli atleti in neroarancio potranno godersi un meritato periodo di vacanza, almeno fino all'11 Settembre la Mezza di Parma valevole per il Campionato Italiano Master  dichiarerà il più' forte sulle lunghe distanze!!!
(Clicca qui per il <<QUI>> Regolamento)

Per iscrizioni e costi della trasferta rivolgersi al Presidente Fabio Milone.